Architectura Picta 

Festival

Internazionale 

Roma 2024

11-13 Ottobre

"È  un buon pittore, è un buon prospettico, allora sarà anche un buon architetto”

 Perspectiva Pictorum et Architectorum Andrea Pozzo,1693.

L’arte dell’Illusione Prospettica ha affascinato per secoli committenti, artisti, architetti e viaggiatori che hanno sempre visitato Roma, la capitale mondiale dell’arte, per soddisfare la curiosità ed elaborare un concetto personale di tali meraviglie.

Il Festival, per la prima volta, celebra l’arte dell’Arte Illusoria e delle Prospettive Architettoniche proponendo tre giorni di esperienza diretta della Decorazione Pittorica, del Disegno Architettonico e Prospettiva.

Il Festival offre l’opportunità di partecipare a un progetto inedito per riscoprire i segreti della ‘più moderna delle arti antiche’, in un progetto collaborativo con artisti, studiosi e ricercatori. 

Tre giornate di ‘full immersion’ in un mondo ’illusorio’ tra arte e disegno prospettico, innovazione digitale e ricerca scientifica, visitando contesti di incredibile bellezza.

Durante il Festival i partecipanti produrranno un’installazione artistica a partire da un bozzetto prospettico che verrà suddiviso in parti e trasferito su tele singole che saranno elaborate in base alle tecniche apprese durante le lezioni pratiche. 

Il Festival promuove una rete internazionale di Università, Istituzioni Culturali, Enti Ecclesiastici e Fondazioni per permettere ai giovani studiosi di toccare con mano un patrimonio che per sua natura non è facile conoscere.

Obiettivi 


Riscoprire l’arte della grande Decorazione Pittorica prospettica e illusoria, nata per il gusto degli antichi Romani e sviluppatasi durante il Rinascimento e l’epoca Barocca grazie al genio italiano.


 Riaffermare, come nelle intenzioni di Andrea Pozzo - uno dei massimi esponenti di questa arte - l’essenza della Prospettiva Architettonica come fusione di Arte Pittorica e Architettura che interpreta le regole della geometria e della prospettiva al fine di ‘ingannare l’occhio’. 


Scoprire i segreti del disegno ornato ispirato ai repertori antichi, in cui le forme naturalistiche vengono integrate nel sistema di vuoti e pieni delle prospettive illusionistiche.

Dimostrare che per ingannare l’occhio umano serve un altro occhio umano e quanto il concetto sia moderno, come arte virtuale della meraviglia, della finzione e dell’artificio.

Esplorare la reinvenzione e l’applicazione in contesti contemporanei del potere creativo di questa arte antica, cioè quello di andare oltre i limiti fisici, creando spazi tridimensionali immaginari, tramite le tecnologie digitali.

Allestire una vera e propria OFFICINA nella quale architetti e decoratori potranno nuovamente ‘congiungere il Finto con il Vero’, lo spazio reale con quello virtuale, sintesi delle forme di espressività artistica, della rappresentazione pittorica e architettonica.


Attività

LABORATORIO e CONFERENZE

  • tecniche tradizionali di decorazione pittorica prospettica.
  • rappresentazione digitale dello spazio illusorio.


INSTALLAZIONE ARTISTICA FINALE

Verrà prodotta un’elaborazione grafica pittorica che attraverso il linguaggio moderno mira alla rigenerazione in chiave contemporanea di uno spazio finito. Ogni partecipante disegnerà e dipingerà una tela che farà parte ‘della macchina prospettica’ e che, da un punto di vista precedentemente determinato, potrà essere percepita come opera collettiva unica, installazione artistica a se stante e insieme trompe l’oeil.

L’installazione avrà luogo nella chiesa di Santa Barbara dei Librari, nel centro di Roma.


VISITE PRIVATE ESCLUSIVE per studiare i capolavori di Andrea Pozzo e osservare i suoi disegni inediti

Comitato organizzatore

Stefania Zappanico (Presidente), Giornalista, Ideatrice del progetto

Arte & Riuso, Associazione Culturale e Atelier di Decorazione Pittorica

Fondazione Opera Lucifero, Roma 

Comitato scientifico

 Giuseppe Amoruso (Coordinatore), Politecnico di Milano, Presidente INTBAU Italia 

Francesca Fatta, Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, Presidente UID - Unione Italiana Disegno

 Stefano Bertocci, Università degli Studi di Firenze

 Antonio Camassa, Consiglio Nazionale delle Ricerche

 Marco Fasolo, La Sapienza Università, Roma

 Alberto Sdegno, Università degli Studi di Udine

 Giovanna Spadafora, Università degli Studi Roma Tre 

Patrocini e Partners

INTBAU ITALIA – International Network for Traditional Building, Architecture and Urbanism – Patrocinato dal fondatore, l' ex  Prince of Wales

UID - Unione Italiana Disegno

Ministero della Cultura

Comune di Roma

Diocesi di Roma 

Rettoria di Sant'Ignazio

Chiesa di Santa Barbara dei Librari

SEDI

Chiesa di Sant’Ignazio da Loyola 

 Via del Caravita 8, Roma 

 Palazzo della Cancelleria 

 Piazza della Cancelleria 1, Roma 

Fondazione Opera Lucifero

presso ex –chiesa di S. Maria in Grottapinta, Via di Grotta Pinta 21, Roma 

Partecipanti

 Studenti provenienti da scuole di Architettura, Design e Arte 


Architetti, Artisti, Designers 


Appassionati interessati ad apprendere “la magia ed il potere del pennello unito alla squadra e alle seste”, nelle parole di Andrea Pozzo, e imparare le modalità di reinvenzione ed applicazione moderna 

Iscrizioni

Per iscrizioni e ulteriori informazioni contattare:

[email protected]